Sismabonus e magazzino / garage

I magazzini / garage possono aderire al Sismabonus ordinario. E nel caso di demolizione e ricostruzione con ampliamento.

Rosa Vincenzo Madera

Chiediamo all'esperto, Ing. Vincenzo Madera

"Un mio cliente è proprietario di un garage, acquistato in comproprietà con la moglie, vuole demolire l'immobile in muratura e ricostruire con struttura portante in C.A. ottenendo un indubbio miglioramento per la sicurezza sismica.

I due coniugi risiedono in un'abitazione concessa in comodato d'uso gratuito dai genitori del marito.

Il detto garage comunque non risulta pertinenza di alcuna abitazione, pur essendo adiacente alla residenza dei due comproprietari.

Chiedo è possibile per i due proprietari usufruire ENTRAMBI delle detrazioni fiscali attuali del sismabonus per demolizione e ricostruzione?

Al completamento dell'intervento di ristrutturazione (ultimazione lavori, collaudo, ecc.) possono procedere con la sopraelevazione per realizzare il proprio alloggio?"

Risposta

La risposta è sì, in quanto l’accesso al Sismabonus è concesso anche ai garage C6, pertinenziali o meno.

Concetto ribadito all’interno della risposta 231 del 2021 dell’Agenzia delle Entrate, la quale, seppur riferendosi a magazzini C2, ritiene questa tipologia di locali non pertinenziali rientranti nelle disposizioni agevolative previste dall'articolo 16 del decreto legge n. 63 del 2013. Ovviamente, ciò vale anche per la demolizione e ricostruzione ove, il miglioramento delle classi sismiche è scontato.

Nulla interessa il fatto che i coniugi vivano in comodato d’uso gratuito in un appartamento prossimo al garage.

Possono detrarre entrambi in quanto comproprietari. L’importante è che, all’interno dei bonifici, vengano specificati correttamente i codici fiscali dei proprietari. Seppur non obbligatorio, consiglio di farsi realizzare fatture separate tra i coniugi e inviare bonifici separati.

Una volta chiusa la pratica, è possibile procedere alla sopraelevazione seppur senza poter ottenere nessun beneficio fiscale sull’ampliamento. Nella risposta 12 del 2021, l'Agenzia delle Entrate ha ribadito come, sulle opere volte a realizzare l’ampliamento, non si possa richiedere nessun bonus (leggi approfondimento).

Un consiglio. Qualora realizzaste contestualmente le due operazioni, in un’unica pratica, potreste beneficiare del sismabonus anche sulla sopraelevazione, sempre con massimale di 96.000 €.