Deroga alla presenza del bidet / doccia nel bagno 2023

Deroga alla presenza del bidet e della doccia nel bagno (anche secondo). Dm 75 e abbattimento barriere architettoniche. Focus dispositivo a doccetta

deroga bidet

Oggi, chiediamo all'esperto Ing. Vincenzo Madera, se è possibile realizzare un bagno senza bidet o doccia/vasca.

Risposta:

Secondo il DM 75, all'art. 7 sui requisiti bagno:

"La stanza da bagno deve essere fornita di apertura all'esterno per il ricambio dell'aria o dotata di impianto di aspirazione meccanica. Nelle stanze da bagno sprovviste di apertura all'esterno è proibita l'installazione di apparecchi a fiamma libera. Per ciascun alloggio, almeno una stanza da bagno deve essere dotata dei seguenti impianti igienici: vaso, bidet, vasca da bagno o doccia, lavabo."

Il DM 75 è chiaro, non è possibile realizzare il bagno "principale" della casa senza bidet e vasca da bagno o doccia. Tuttavia, è possibile richiedere una deroga spuntando all'interno del modello della pratica edilizia (SCIA, CILA o Permesso di Costruire), nel riquadro sulla conformità igienico-sanitaria, la richiesta di deroga.

Occorre allegare una relazione che illustri i motivi della deroga e che si intende sopperire, magari installando il dispositivo a doccetta a servizio del WC.

Inoltre, traducendo il DM, il secondo bagno può essere privo sia del bidet, che della vasca o doccia.

Mentre, per quanto riguarda l'abbattimento delle barriere architettoniche, il DM 236 1989 prevede:

"Nei casi di adeguamento è consentita la eliminazione del bidet e la sostituzione della vasca con una doccia a pavimento al fine di ottenere anche senza modifiche sostanziali del locale, uno spazio laterale di accostamento alla tazza w.c. e di definire sufficienti spazi di manovra."